In base a quanto riportato dal Decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali dal Ministero della Salute e dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali in data 27/03/2013, i lavoratori stagionali operanti nel settore agricolo che svolgono presso la stessa azienda un numero di giornate non superiore a 50 nell’anno e che svolgono lavorazioni generiche e semplici non richiedenti specifici requisiti professionali, possono beneficiare di semplificazioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

In particolare:

  • Semplificazioni in materia di sorveglianza sanitaria:

Solo per i lavoratori che svolgono lavorazioni generiche e semplici è sufficiente provvedere alla visita medica preventiva, da effettuarsi dal medico competente;

  • Semplificazioni in materia di informazione e formazione:

Solo per i lavoratori che svolgono lavorazioni generiche e semplici è sufficiente consegnare appositi documenti, certificati ASL che contengano indicazioni idonee a fornire conoscenze per l’identificazione, la riduzione e la gestione dei rischi.

E’ necessario specificare che nel momento in cui qualsiasi lavoratore stagionale debba utilizzare strumenti o attrezzature per il lavoro (ad esempio forbici specifiche per la vendemmia, ecc), non ricade nelle casistiche sopra indicate ed è obbligato a ricevere una formazione sicurezza adeguata alla sua mansione.